Nuovo Codice Etico

Ricevuto da Assobiomedica il Nuovo Codice Etico delle Aziende Associate a Medtech Europe per formazione professionisti in sanità.

Assobiomedica è l’Associazione Nazionale di Confindustria che rappresenta il mondo dei dispositivi medici e disgnostici. A livello europeo è inserita in un network di federazioni rappresentative del settore, tra cui MedTech Europe, la quale ha adotato un nuovo codice etico: MedTech Europe Code of Ethical Business Practice.
Il nuovo Codice Europeo per le imprese che aderiscono all’Associazione Europea MedTech Europe (www.medtecheurope.org), interviene nel ride nire le modalità di interazione tra l’indu- stria del settore e i Professionisti Sanitari, introducendo in particolare un nuovo modello di sostegno nanziario ai Professionisti e alle Organizzazioni Sanitarie per la partecipazione a Eventi Educazionali Organizzati da Terzi.

DAL 1 GENNAIO 2018
Le imprese associate a MedTech non potranno più fornire direttamente ai singoli Professionisti Sanitari alcun sostegno economico o contributo in natura allo scopo di coprire i costi di partecipazione a Eventi Formativi Organizzati da Terzi. La formazione medica potrà invece essere supportata attraverso contributi educazionali erogati direttamente alle Organizzazioni Sanitarie; il dettaglio delle modalità consentite ed eventuali eccezioni sono descritte nel nuovo codice MedTech.

Le imprese associate Assobiomedica che non siano parte di MedTech Europe e non intendano adottare il modello di supporto de nito a livello europeo continueranno ad applicare la disciplina prevista dal vigente codice etico associativo (www.assobiomedica.it/it/chi-siamo/codice-etico/index.html), no a de nizione di un nuovo testo condiviso.

Scopo univoco delle due discipline è regolare le relazioni tra le aziende associate, i Professionisti Sanitari e le Organizzazioni Sanitarie, al ne di garantire che le azioni di supporto da parte dell’Industria non si prestino a dubbi in ordine all’imparzialità e alla buona fede nel rapporto tra quest’ultima e i clinici, i medici, i tecnici di laboratorio, gli infermieri e le strutture sanitarie.

2017-07-29T19:36:28+00:00 29 luglio 2017|NEWS|