DOCUMENTI 2017-06-13T18:05:47+00:00

La scienza e le professioni comunicologiche (foniatria e logopedia) necessitano di riferimenti formali.


Il nucleo principale della scienza comunicologica è rappresentato dal Corpus Dottrinale che delimita i confini e specifica i settori di competenza.

A sua integrazione la Piramide dei Fattori, indica i correlati e gerarchie della biologia della comunicazione.

Peraltro l’operatività, la sistemica e la metodologia non possono fare riferimento ad un Profilo Comunicativo.

La traduzione sanitaria patologica del corpus dottrinale è rappresentata dal Catalogo Nosologico.


COMPETENZE IN TEMA DI DISFAGIA


Torino, 02.03.2005

Oggetto: Competenze scientifiche e professionali di foniatri e logopedisti sulla fisiopatologia della deglutizione.

A chi può concernere

Il sottoscritto in qualità di

Presidente della SIFEL (Società Italiana di Foniatria e Logopedia)
Past-president dell’UEP (Unione dei Foniatri Europei)
Membro e previo componente del board della IALP (International Association of Logopaedics and Phoniatrics)
Professore di audiologia e foniatria dell’Università di Torino
Direttore della Scuola di Specializzazione in Audiologia e Foniatria di Torino
Professore di foniatria al Corso di Laurea triennale di Logopedia dell’Università di Torino
Afferma quanto segue:

1 – Le competenze professionali sia dei foniatri sia dei logopedisti concernono la fisiopatologia della comunicazione e della deglutizione; quanto sopra è formalizzato sia nei paesi dell’Unione Europea sia negli altri paesi del mondo dove esistono i summenzionati professionisti.

2 – Sia il corpus dottrinale che il catalogo nosologico dei foniatri e dei logopedisti prevedono la sezione rispettivamente di:

Deglutizione (swollowing) o deglutologia – corpus dottrinale – e di
Disfagia o disturbi della deglutizione infantili, adulti e senili – catalogo nosologico.
3 – Le scuole di specializzazione in audiologia e foniatria ed i corsi di laurea danno ampio spazio allo studio della fisiologia della deglutizione, ai suoi correlati ed alle sue premesse nonché alla conoscenza di tutte le forme di disfagia. Nel corso degli studi viene altresì esercitata pratica clinica di valutazione, trattamento e counselling delle disfagie praticando tirocini formalizzati corrispondenti.

4 – I medici foniatri sono i professionisti, unici, di riferimento per la gestione clinica olistica della clinica della deglutizione umana (in collaborazione con altri specialisti per singoli aspetti settoriali).

5 – I laureati in logopedia sono gli unici riabilitatori ad aver pieno titolo professionale per la valutazione (bilancio logopedico), counselling, rimediazione della disfagia, delle sue premesse e delle sue conseguenze (in collaborazione con altri specialisti _ ad es, nutrizionisti – per singoli aspetti settoriali). In realtà a livello U.E. ai soli logopedisti è demandato tale settore riabilitativo ed, in molti casi, essi esercitano in modo prevalente o addirittura esclusivo nel solo ambito della fisiopatologia della deglutizione.

Oskar Schindler

Presidente della SIFEL