Corso Di Aggiornamento Professionale – SIAF

SOCIETA’ ITALIANA DI AUDIOLOGIA E FONIATRIA (SIAF)
Sabato 24 Novembre 2018
“UNA HOTEL” Lido di Camaiore (LU)

AULA C – La Laringologia nel terzo millennio

A cura di: F. Ursino, U. Barillari, G. Paludetti, M. Cianchetti, F. Ciardelli

09.00 Presentazione del Corso: E. Genovese Introduzione al Corso: F. Ursino

1° PARTE: Moderatore: U. Barillari

9,15 M. Cianchetti-M. Manti:
La Biorobotica per un simulatore realistico della laringe umana.

9,45 A.Macerata:
Il Bioingegnere ed il Foniatra identificano insieme nuove modalità di studio per documentare e caratterizzare in maniera più oggettiva l’attività motoria del piano glottico.

10 A.Nacci-B.Fattori:
Una nuova metodica di analisi EGG: utilizzo di un Software clinico specifico.

10,30 F. Sartucci:
Possibile e futura tecnica di registrazione EMG del muscolo vocale di un simulatore laringeo.

10,45 M.R. Barillari:
Realizzazione di modelli 3D di Vocal-Tract: una collaborazione multidisciplinare tra Foniatri,Radiologi e Bioingegneri.

11,15 M.Spadola Bisetti:
L’Olter vocale ed i parametri cepstrali di qualità della voce.

2° PARTE: Moderatore: F. Ursino

11,30 F. Ciardelli, F.Ricci, S.Riolo:
Formulazione e realizzazione di elastomeri siliconici nanostrutturati con particelle elettriche e magnetiche. Studio della relazione tra deformazione strutturale e risposta elettromagnetica.

12,00 G.L. Ciardelli, V.Chiono:
Tecnologie abilitanti per la progettazione di protesi fonatorie di nuova generazione:trattamenti alla nanoscala per la funzionalizzazione superficiale.

12,30 L. Fracchia:
Biofilm e protesi fonatorie: studio di nuovi composti naturali che riducono l’adesione microbica ai biomateriali.

13,00 J. Galli:
Aspetti di base delle protesi fonatorie e prospettive future alla luce delle recenti acquisizioni di biorobotica laringea.

13,30 CONCLUSIONI: La parola agli esperti

S. Berrettini, G. Paludetti, C. Laschi, U. Barillari


L’Istituto Nazionale di Ricerche in Foniatria “G. Bartalena”, nato nel giugno 2013 presso l’Università di Pisa e con sede presso il Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale, presenta un Corso di Aggiornamento Professionale dal Titolo “La Laringologia nel Terzo Millennio”.

Si tratta di un titolo forse molto pretenzioso, ma ritengo, nello stesso tempo, molto aderente agli sviluppi tecnologici che ha subito in questi ultimi anni tutta la Medicina e quindi anche quella Italiana.

Pertanto in Otorinolaringoiatria, in virtù sempre degli sviluppi tecnologici, la nostra disciplina ha subito, negli ultimi tempi, grossi cambiamenti sia nell’ambito della Terapia Medica, Riabilitativa, Oncologica e Radioterapica e sia poi nell’ambito della Terapia Chirurgica dove si sono sviluppate oggi metodiche chirurgiche per i tumori Testa Collo meno devastanti e più funzionali (vedi la chirurgia ricostruttiva) e molto più precise (vedi la Chirurgia Robotica).

La stessa cosa è avvenuta nella Cofo-Chirurgia e nella Chirurgia dei Seni Paranasali.

Anche la Foniatria, altra branca della nostra Disciplina madre, ha potuto utilizzare questo innovativo e moderno sviluppo tecnologico creando rapporti di studio e quindi di collaborazione tra Foniatri, Audiologi, Otorinolaringoiatri, Bioingegneri, Chimici delle Macromolecole e Biologi.

Il contenuto del Corso verte sulle moderne acquisizioni tecnologiche che potranno essere utilizzate nello studio della fisiopatologia laringea e si divide in due parti: nella prima parte i Relatori espongono quanto fino ad oggi è stato realizzato e quanto si potrà realizzare in futuro: una laringe biorobotica con tessuti morbidi e con le caratteristiche visco elastiche di una laringe umana, la possibilità di arrivare a costruire un simulatore d’organo ed infine la possibilità di realizzare Software precisi da utilizzare per lo studio della fisiopatologia motoria del piano glottico.

Nella seconda parte i Relatori, Chimici delle Macro Molecole, espongono invece la evoluzione dell’attuale Studio presentando tutte le modalità di utilizzo che oggi  l’alta tecnologia, in ambito tissutale, offre al Medico.

Il biologo infine espone i nuovi composti naturali in grado di ridurre l’attacco microbico ai biomateriali che verranno utilizzati nell’attuale studio.

Il Corso si conclude con una Relazione sulle Protesi Laringee  che, alla luce di quanto fino ad oggi è stato realizzato ed esposto dai molti Relatori, non esclude la possibilità di costruire, come primo risultato di tali studi, una protesi fonatoria di nuova generazione.

 

Francesco Ursino
Direttore Scientifico Istituto Nazionale di Ricerche in Foniatria “G. Bartalena”

2018-10-11T07:11:48+00:0011 ottobre 2018|CORSI, IN EVIDENZA|